XIAOMI – IL COMPETITORE DI APPLE

xiaomi

 

Xiaomi è leader di mercato in Cina, anche se è quasi sconosciuta in Italia. Considerata un clone di Apple, l’azienda creata meno di sei anni fa da  Lei Jun ha creato un solido ecosistema software, con una enorme community che contribuisce agli aggiornamenti della interfaccia MiUi (installata su oltre 170 milioni di terminali). L’altro pezzo della strategia è nella costruzione di una galassia di startup. Xiaomi vende di tutto, dai purificatori di aria ai pupazzetti di peluche. Il gioiello è Segway “le bighe elettriche”, acquisite lo scorso anno. Al Mobile World Congress di Barcellona, Xiaomi ha fatto una presentazione per pochi intimi del top di gamma Mi5. Hugo Barra, strappato a Google nel 2013, fanno intravvedere l’assalto ai mercati extra-cinesi, a partire dagli Stati Uniti.

 

 

Xiaomi è cresciuta per quattro anni. Lanciata nel 2010, ha festeggiato la fine del 2014 con il botto, registrando vendite record da 34,7 milioni di smartphone. Sei mesi dopo, a fine giugno 2015, il numero di dispositivi mobili è rimasto lo stesso. E’ la prima crisi! La società è in stagnazione, anche se la sua valutazione in borsa resta astronomica (46 miliardi di dollari).

Un problema è costituito dal mercato cinese che ha arrestato la crescita. Ma Apple, appena sbarcata in Cina, si sta accaparrando sempre più clienti e prevede di aprire 40 negozi nei prossimi mesi.

Il vero problema che Xiaomi deve risolvere è relativo al suo brand. Essa viene percepita come produttore di “prodotti abbastanza buoni”. Essi non sono percepiti come oggetto del desiderio!

———————————————————-

Mi Note è il più bel Phablet realizzato da Xiaomi, E’ piùn corto. sottile e leggero rispetto all’iPhone 6 e costa un terzo.

mi note

Xiaomi è un brand cinese di telefonia e consumer electronics nato solo 4 anni fa, ma che si è fatto largo in campo internazionale. Lin Bin, uno degli otto co-fondatori, è presidente. Lei Jun, altro co-fondatore, è CEO. I prodotti di Xiaomi sono considerati dagli esperti tra i migliori Android in circolazione (la piattaforma Miui, Rom custom, è basata su Android).  Possono essere acquistati online. Il fornitore privilegiato è Foxconn.  La strategia di Xiaomi ha come postulati: qualità, e-commerce, community. Ciò è stato ribadito da Lin Bin nell’ultima edizione di Mobile Asia Expo 2014, di cui è stato uno dei protagonisti. Xiaomi ha superato Apple nella classifica dei produttori che hanno venduto più smartphone, il maggiore mercato del mondo. Ha inoltre battuto Samsung nelle vendite locali di marzo e aprile. Lin Bin nella sua presentazione alla Mobile Asia Expo 2014 ha messo in evidenza che il sito di Xiaomi è il terzo di e-commerce in tutta la Cina. La community poi è la carta vincente dell’azienda. mi3 Xiaomi-Mi3

Mi3 è il prodotto di punta. Misura 144 x 73,6 x 8,1 mm per 145 grammi di peso. E’ dotato di una batteria non rimovibile di ben 3050 mAh.  Il processore (quad-core Snapdragon 800) di grande potenza posiziona Mi3 al top della gamma Android.

 E’ stata annunciata anche la MiTV,  una smart TV di 47″ basata su Android. Dopo essere diventato il marchio di cellulari più venduto in Cina, Xiaomi si appresta a dare l’assalto al mercato occidentale.   lei jun

Lei Jun

This entry was posted in Cina and tagged , . Bookmark the permalink.