PREVISIONI ROSEE PER L’ECONOMIA CINESE A LUGLIO-OTTOBRE 2013

In ottobre l’indice manufatturiero Pmi (Purchasig Managers’ Index, elaborato da HSBC Holdings) si è attestato a 50.9, il massimo da 7 mesi.

Il superyuan è stato fissato a 6.1335 contro il dollaro. Da quel 1993, la Cina ha unificato il tasso ufficiale di mercato, lo yuan ha toccato il suo livello più alto..

———————————————————-

Anche dopo l’estate, le previsioni si confermano buone ed i capitali stanno rientrando. Lo yuan si è apprezzato notevolmente e le banche cinesi comprano dollari per evitare un  apprezzamento eccessivo. Anche le borse cinesi sono in rialzo. Lo yuan aspira a diventare una valuta pienamente convertibile. E’ improbabile che la Cina cerchi di svalutarlo, perchè la volatilità è molto nociva. Ciò potrebbe comportare minore competitività della merci cinesi. Lo yuan è attualmente molto usato nei commerci e nella compravendita di beni e servizi, mentre è meno usato nelle transazioni finanziarie.

A settembre l’indice dei prezzi al consumo (un buon misuratore dell’inflazione) è aumentato del 3.1% su base annua contro un obiettivo governativo del 3.5%. Un rimbalzo nei prezzi della carne di maiale e nei prezzi all’ingrosso della verdura che pesano per circa un terzo) ha fatto crescere l’indice rispetto al 2.6% di luglio.

uova

super

super1

£¨¾­¼Ã£©£¨1£©ºÓ±±Å©ÃñÇïÊÕæ

——————————————————————-

Migliorano le previsioni per l’economia cinese. L’agenzia Xinhua (Nuova Cina) snocciola una serie di dati incoraggianti.

L’indice dei prezzi al consumo, un importante indicatore della inflazione, risulta essere al 2.7%, piatto da giugno. Questo valore è inferiore alle aspettative degli analisti (2.8%) e molto al di sotto dell’obiettivo governativo del 3.5%.

trend

Il commercio estero è salito del 7.8% su base annua in luglio, riprendendosi dall’inaspettato tonfo di giugno.

Gli investimenti in capitale fisso  sono aumentati del 20.1% su base annua nei primi 7 mesi del 2013.

Le vendite al dettaglio sono aumentate del 13.2% a 1850 miliardi di yuan (300 miliardi di dollari).

La produzione industriale è aumentata del 9.7% in luglio, rispetto al +8.9% di giugno.

Il totale dei prestiti denominati in yuan ammonta in luglio a 799,9 miliardi di yuan (139.49 miliardi di dollari), in aumento di 159.8 miliardi di yuan rispetto ad un anno fa.

prezzi

I consumatori controllano con febbrile attenzione i prezzi

———————————————

Ammontano a 144.000 miliardi di yuan (23000 miliardi di dollari) gli attivi dell’industria bancaria cinese a fine giugno, in aumento del 13.78% rispetto all’anno precedente, secondo la China Banking Regulatory Commission.

I crediti in sofferenza nelle ba nche commerciali cinesiammontano a 539.5 a fine giugno miliardi di yuan, pari allo 0.96%, invariato rispetto a 3 mesi fa.

——————————————————————
I miglioramenti della economia reale hanno fatto s’ che l’indice Shanghai Composite recuperasse in due settimane metà della  discesa verificatasi in giugno e luglio. Prosegue intanto il lento ma costante apprezzamento del renmimbi rispetto al dollaro.

————————————————————–

Gli investimenti diretti esteri sono aumentati del 24.13% in luglio su base annua, rispetto al 20.12% di giugno; si tratta del maggiore aumento negli ultimi due anni. Gli investimenti dagli Stati Uniti sono stati 2.18 miliardi di dollari nel periodo gennaio-luglio, in aumento del 11.44%; gli investimenti dell’Unione Europea nello stesso periodo sono stati pari a 4.64 miliardi di dollari, in aumento del 16.72%.

sanya

La spiaggia di Sanya nella provincia di Hunan è piena di turisti. Evidentemente non ci sono preoccupazioni economiche.

sanya

sanya hunan

Bella la vita!

This entry was posted in Cina and tagged , . Bookmark the permalink.