L’INQUINAMENTO A PECHINO

Quattro giorni di chiusura. Le autorità di Pechino hanno emesso un nuovo allarme rosso a causa dell’alto tasso di inquinamento da polveri sottili (Pm 2.5), ilsecondo in sole due settimane. Il massimo allarme durerà dalle 7 di sabato fino alla mezzanotte di martedì, ha detto l’Ufficio meteorologico di Pechino aggiungendo che a livello nazionale, una vasta area che si estende per quasi 2 mila chilometri da Xian ad Harbin potrebbe anche essere interessata. Da sabato a martedì, quindi, chiuse scuole e le fabbriche più inquinanti, e restrizioni sul traffico.

Da “Il corriere della sera” del 18 dicembre 2015

cctv

Smog a Pechino dalla CCTV Tower

smog

————————————————-

Il 25 ottobre 2014 si è disputata a Pechino in mezzo allo smog una maratona, a cui hanno partecipato 25 mila atleti. Gli organizzatori hanno respinto l’invito a sospendere la manifestazione, ma hanno aumentato il personale medico di assistenza. Ci sono stati svenimenti e altri malori, non si sa se causati dallo smog; molti atleti hanno corso con la mascherina.

marat

————————————–

Queste foto del 19 ottobre 2014 mostrano il grado di inquinamento di Pechino.

peking

apek

Turisti davanti al Tempio del Cielo

—————————————————-

A ottobre 2014 si è disputata a Pechino al Nido d’Uccello la partita Argentina – Brasile. Purtroppo la città era avvolta dallo smog, con livelli delle polveri sottili venti volte superiori a quelli considerati accettabili dalla Organizzazione mondiale della Sanità. I giocatori sono rimasti rintanati e alcuni di loro hanno accusato disturbi. La partita però si è svolta, visto che erano stati venduti 80 mila biglietti.

L’allerta smog ufficiale era Arancio, un gradino sotto l’allerta Rosso (ordine di restare in casa con le finestre tappate). Certo per i leader cinesi è stata una enorme umiliazione. Sono state adottate alcune misure che erano semplici palliativi, come la chiusura di una ventina di strade intorno alla città e la fermata di un centinaio di fabbriche.

Quando a novembre Pechino ospiterà il grande vertice dell’Apex (L’Associazione dei “Paesi Asia-Pacifico”) con Obama ed uno stuolo di presidenti e capi di governo, l’aria sarà più respirabile, grazie ad altre misure di emergenza.

—————————————————————

A fine febbraio 2014 si sono avuti 6 giorni di intenso inquinamento a Pechino.

Allarme inquinamento a Pechino: la città avvolta da una nube di smog

 

A statue of former Chinese leader Mao Zedong is seen at a petrochemical plant in Nanjing

CHINA-POLLUTION-AIR

 

Buildings are seen through thick haze at the central business district in Guangzhou

 

La popolazione di Pechino ha raggiunto 21.15 milioni a fine anno 2013, in aumento del 2.2% rispetto al 2012 (secondo l’Ufficio Statistico di Pechino). Nel 2013 ci sono stati ben 60 giorni, in cui l’inquinamento ha superato di molte volte il limite per la salute umana.

—————————————————————————–

Il South China Morning Post ha pubblicato il 9 aprile 2014 un articolo di Jamie Carter, in cui si parla di un innovativo metodo per combattere l’inquinamento a Pechino.

ormproject

Si tratta della costruzione di gigantesche cupole trasparenti, in cui rinchiudere ampi spazi.

Rajat  Sodhi della Orproject propone appunto il progetto “Bubbles” che prevede la costruzione di strutture, contenenti giardini botanici,  in cui l’aria è filtrata e controllata, sia per quanto riguarda la temperatura che l’umidità nel corso dell’anno. Naturalmente si potrebbero anche costruire all’interno delle bolle centri commerciali, scuole, case per abitazione, uffici.

“Bubbles” è basato sui principi dell’architettura biomimetica. La geometria di queste calotte è stata progettata usando algoritmi che simulano lo sviluppo delle vene nelle foglie e nelle ali delle farfalle. Sodhi dice che in natura ci sono tutti i tipi di sistemi che offrono particolari prestazioni. Le vene delle foglie non solo permettono di creare un sistema circolatorio nella pianta e di apportare sostanze nutritive, ma creano anche strutture.

Il progetto prevede un sistema di riscaldamento/raffreddamento per riscaldare o raffreddare l’aria all’interno. In futuro si prevede l’utilizzo di pannelli solari incorporati nelle cupole.

Il costo sarebbe di 5,15 dollari di Hong Kong per metro quadro: un costo abbordabile. Il costo sale a 7,75 nel caso di utilizzo di pannelli solari.

————————————————————————————

La differenza si vede subito! Ogni tanto una giornata di cielo pulito! Tutti si precipitano a fotografare per immortalare l’evento!

ariapulita

Il 2 novembre 2013 è stata una giornata di forte smog a Pechino.

heaven park

smog

temple of heaven

I turisti non rinunciano a scattare fotografie (un poco annebbiate) di fronte al Temple of Heaven

yongding gate

Un uomo fa ginnastica davanti al Yongding Gate

Il governo ha annunciato le più severe misure di sempre per combattere l’inquinamento dell’atmosfera. Sarà ridotto l’uso del carbone, saranno chiuse le fonti di inquinamento, sarà favorita una produzione più rispettosa dell’ambiente.

Il “Airborne Pollution Prevention and Control Action Plan” annunciato martedì 13 settembre 2013 fissa obiettivi per le 338 maggiori città della Cina.

“Il piano mira ad un forte miglioramento della qualità dell’aria nell’arco dei prossimi cinque anni” ha dichiarato Wang Jian, vice capo del Dipartimanto di Prevenzione e Controllo dell’Inquinamento. “La concentrazione di particelle respirabili sospese con diametro di 10 micron deve essere abbattuto del 10% entro il 2017”

Nell’ultimo mese la qualità dell’aria a Pechino è stata peggiore del livello ritenuto adeguato per la salute.

pollu

Una coppia scatta foto sullo sfondo di una Città Proibita oscurata dall’inquinamento il 30 giugno 2013

——————————————————————————–

Il governo municipale di Pechino ha posto l’ambiente in testa al suo programma di lavoro di quest’anno, lanciando una campagna per affrontare l’inquinamento, soprattutto nelle periferie. L’argomento è trattato in un articolo di China Daily del 29 marzo 2013 a firma di Jin Haixing.

Secondo un piano presentato giovedì, il governo farà sforzi per migliorare lo smaltimento delle acque di scarico, il trattamento dei rifiuti e la qualità dell’aria e prenderà provvedimenti per impedire le costruzioni illegali.

“Le costruzioni illegali e l’uso della terra sono gravi problemi nelle periferie e la campagna si focalizzerà sulle strutture costruite su terre di proprietà collettiva” ha detto Wang Wei, vice-direttore della commissione di pianificazione urbana.

Wang ha detto che, da maggio a giugno, le città demoliranno gradualmente queste costruzioni.

Il sindaco di Pechino, Wang Anshun, ha detto che i dipartimenti governativi e le imprese statali dovrebbero essere in prima linea nel demolire le costruzioni illegali possedute da loro filiali.

L’Autorità dell’Acqua di Pechino ha dichiarato che, per migliorare la qualitàdell’acqua dal 2013 al 2015, la capitale installerà 47 impianti per riciclare l’acqua e potenzierà 20 impianti di smaltimento delle acque di scarico.

Circa 1290 km di condutture saranno installate o migliorate per smaltire le acque di scarico.

Secondo il piano triennale della capitale, saranno anche costruiti 5 inceneritori entro la fine del 2015, oltre ai due già esistenti, per assicurare che più del 70% dei rifiuti della città saranno bruciati.

Il sindaco di Pechino, Wang Anshun, ha detto che il trattamento delle acque di scarico , gli inceneritori e lo sviluppo della forestazione costeranno 16 miliardi di dollari.

Altre immagini mostrano il livello di inquinamento spaventoso ed il traffico pazzesco.

nebbia

nebbiain cina1

nebbiain cina

Il traffico caotico contribuisce fortemente all’inquinamento

smog a pechino

La stazione occidentale di Pechino avvolta in una cappa di nebbia

nebbia

Nebbia su Pechino dopo la pioggia.

———————————————————

alberixi

alberili

Xi Jinping e Li Keqiang hanno piantato alberi per rendere più vivibile Pechino.

————————————————————————

nuovo aeroporto

Intanto si progetta la costruzione di un nuovo aeroporto a sud di Pechino che sarà pronto nel 2018.

——————————————————-

Il Yanqi Lake nel distretto settentrionale Huairou di Pechino è stato scelto come sede della conferenza Apec del 2014.

yanqi lake

—————————————————————-

Fortunatamente la Cina è molto grande e ha molti paesaggi gradevoli.

Suzhou, east China's Jiangsu Province

Intanto a Suzhou, nella provincia orientale di Jiangsu, fioriscono i ciliegi.

Yuantouzhu scenic spot in Wuxi, east China's Jiangsu Province

Anche a Yuantouzhu, sempre nella provincia orientale di Jiangsu, fioriscono i ciliegi.

yongding tower

La Yongding Tower è una attrazione della mostra dei giardini, che inizierà il 18 maggio.

————————————————-

parchi

Cigni e decine di migliaia di rari uccelli migratori passano l’inverno nella riserva naturale del lago Poyang nella contea di Yongxiu, provincia di Jiangxi.  La Cina ha creato 286 riserve naturali nazionali negli ultimi 20 anni.

Le dimensioni delle riserve naturali in Cina ha raggiunto già il 15% del totale territorio nazionale alla fine del 2012, superando la media mondiale del 12%.

This entry was posted in Cina and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.